mercoledì 30 dicembre 2015

Dedalo e Icaro


ATTIVITA’ SUL MITO DI DEDALO E ICARO

Lettura del mito “La disobbedienza di Icaro”
Visuale più amplia del significato del mito con richiami a più forme espressive: testo, pittura, scultura, canzoni e poesie.

Osservazioni e riflessione linguistica:






Individuare i seguenti elementi espressivi:
SIMILITUDINE 
ANTICIPAZIONI del tragico finale
Riflessione sui modi verbali del CONGIUNTIVO e del CONDIZIONALE con esercitazioni a piccolo gruppo.
Osservare l'esempio di testo regolativo nella parte in cui si descrivono i gesti e i materiali che servono per costruire le ali.

Interpretazione del testo e del ruolo dei personaggi
Sentimenti di Dedalo -  consapevole
1) vuole uscire dalle costrizioni, dalle regole che gli sono state imposte (rimanere per sempre dentro il labirinto) e cerca di superare i limiti della natura umana
2) è preoccupato per la sorte del figlio perché sa che l’impresa è pericolosa
3) dimostra molto impegno per realizzare il suo progetto    

Sentimenti di Icaro -  inconsapevole
1) considera il progetto del padre un gioco
2) spensieratezza
3) incoscienza

Nel mito si vuole mettere in evidenza l’importanza di seguire le regole: Dedalo dà a Icaro delle regole precise e gli raccomanda di seguirle.
Icaro sente il bisogno di libertà, come il padre, ma ha desiderio di conoscenza e di affermazione di sé; inoltre non teme il pericolo e, per tutti questi motivi, trasgredisce al padre.
Questo suo atteggiamento lo condurrà alla morte.

 Attività 1:
Mettiti nei panni di Icaro fingendo di volare proprio come fa lui e descrivi ciò che vedi, senti e provi.

Il labirinto rappresenta la regola imposta, la costrizione
Il volo rappresenta il desiderio e la realizzazione della libertà dalle costrizioni e dai limiti
Conosci canzoni (o poesie) sul desiderio di volare? E sport con questa finalità?
Es. “Volare” , "Il sogno di Icaro"                                Es. parapendio, paracadutismo

Attività 2:
Spiega cosa significa per te la parola LIBERTA’

La trasgressione di Icaro nel mito di Ovidio è descritta in modo dettagliato:
Icaro provava grande felicità. Gli sembrava di essere padrone del cielo. Sapeva che il padre lo avrebbe brontolato, ma si avventurò lo stesso.
Icaro ha voglia di conoscere (il suo sentimento può essere paragonato alla “sete di conoscenza” di Ulisse), ma pagherà caro questo suo desiderio.

Icaro è un simbolo duplice:
1) è colui che vuole sfidare i limiti della propria natura (prima della caduta – eroe)
2) è colui che viene punito per la sua tracotanza, cioè dall’arroganza dovuta ad un eccesso di superbia (dopo la caduta – superbo)

Icaro è un eroe positivo o negativo, in base a come vogliamo vederlo.
E’ un essere forte e fragile allo stesso tempo.
E’ morto, è precipitato, ma per poco è riuscito a volare.

 Attività 3:
Tu come consideri Icaro: eroe o  superbo? Motiva la tua risposta
Segue statistica di classe e discussione

Leggi i versi della poesia che Oscar Wilde ha dedicato a Icaro

Non rammaricarti mai                                
per la tua caduta,                                        Never regret thy fall
o Icaro dal volo senza paura                      o Icarus of the fearless flight
perchè la più grande tragedia di tutti       for the greatest tragedy of them all
è non provare la luce che brucia               Is never to feel the burning light

Che opinione ha Oscar Wilde di Icaro?

Ritieni che sia giusto seguire le proprie passioni senza preoccuparsi del pericolo?
Es. dal mondo sportivo (automobilismo, rally, motociclismo…)

Icaro nella pittura e nella scultura
Brueghel il Vecchio

Van Dyck

Rubens

Drapev

Chagall

Matisse

Canova


Dai una tua personale interpretazione alle opere sopra visionate.
Quale ti ha colpito di più? 

Attività 4:
Spiega in un breve testo
Cosa avresti fatto se fossi stato Icaro?
Cosa avresti fatto se fossi stato Dedalo?

Attività 5:
Spiega con parole tue cosa significa “fascino del divieto”

 Attività 6:
Esegui delle brevi riflessioni sulle seguenti tracce:
-       Io e la trasgressione
-       Io e la libertà
-       Io e il senso del pericolo





Nessun commento:

Posta un commento